Seleziona una pagina

Coronavirus Manila caso Indonesia

27 Aprile 2020

Comments

Coronavirus Manila caso Indonesia

DOH COVID-19 CASE BULLETIN #043
As of 4PM today, April 26, 2020, the Department of Health reports 285 new cases (PH7295-PH7579) of COVID-19. The total number of cases in the country is now at 7,579.

PH COVID-19 National Tally
As of April 26, Sunday as of 6pm
Data Source: DOH via ncovtracker.doh.gov.ph

PH Testing Update
As of April 25, Saturday at 4pm
Source: DOH Data via ncovtracker.doh.gov.ph

Cebu City logs 40 new Covid-19 cases

Puerto Princesa confirms first COVID-19 case

DOH confirms second Covid-19 case in Leyte

Cop who killed troubled ex-soldier in QC may face homicide charge: police

Woman dies after being rejected by 6 hospitals

‘We cannot go back’: General Community Quarantine is the ‘new normal,’ Malacañang says

PH clinical trial on possible COVID-19 cures ‘good to go’: DOH

4 more Baguio City medical frontliners test positive for coronavirus

Gradual transition seen after ECQ

Labella: 63 new Covid-19 cases in Cebu City

What you need to know about the Cebu City Jail

Jail officer brought Covid-19 to city jail?

China seizes over 89 million shoddy face masks

EXPLAINER: Who are the Filipino middle class?

Battle vs Covid-19: Know the enemy

PH coordinates with Japan for Avigan clinical trial

Why Indonesia has the highest COVID-19 fatality rate in Asia

Perché l’Indonesia ha il più alto tasso di mortalità COVID-19 in Asia

JAKARTA: Numerosi fattori contribuiscono all’alto tasso di mortalità COVID-19 dell’Indonesia, tra cui cattiva salute generale e lacune nel sistema sanitario, hanno affermato gli esperti intervistati dalla CNA.

È opinione diffusa che la vecchiaia e le condizioni mediche preesistenti abbiano un ruolo significativo nel tasso di mortalità. Nel caso dell’Indonesia, che ha il più alto tasso di mortalità in Asia, sono importanti anche altri fattori come un’alta incidenza del fumo e quella che si dice sia una risposta precoce inadeguata da parte delle autorità.

L’epidemiologo indonesiano Pandu Riono ha detto che ci sono molti fattori che potrebbero portare alla morte di COVID-19, dall’età del paziente alle condizioni sottostanti della persona.

“Molti indonesiani sono generalmente meno in forma e questo li ha resi più suscettibili.

“La maggior parte delle persone in Indonesia non si prende cura dei loro polmoni, perché la maggior parte di loro sono fumatori”, ha osservato.

L’Indonesia ha il più alto tasso di fumatori di sesso maschile al mondo di circa il 75%, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità 2015.

Ha aggiunto che questo è anche il motivo per cui molte persone soffrono di malattie cardiache, ipertensione e diabete.

Da quando l’Indonesia ha riportato il suo primo decesso COVID-19 a metà marzo, poco meno di 10 giorni dopo che il presidente Joko Widodo ha annunciato i primi due casi COVID-19 del paese,

Lacune nel sistema sanitario, risposta inadeguata da parte delle autorità

Altri fattori nell’equazione includono la risposta lenta delle autorità nelle fasi iniziali dell’epidemia, ha aggiunto il dott. Riono.

All’inizio di marzo, c’era un solo laboratorio in tutto il paese che era in grado di condurre test COVID-19.

Non è stato possibile conoscere rapidamente i risultati dei test dei tamponi, il che ha impedito agli operatori sanitari di trattare i pazienti di conseguenza. Ciò ha comportato un arretrato di pazienti in attesa di essere curati negli ospedali.

Gli ospedali furono presto sopraffatti. “Ci sono stati troppi casi contemporaneamente”, ha commentato il dott. Riono.

Molti medici erano anche oberati di lavoro e questo, così come la mancanza di dispositivi di protezione individuale (DPI), potrebbe aver portato al fatto che molti medici e operatori sanitari sono stati infettati dalla malattia.

“Se le autorità avessero agito rapidamente e designato molti ospedali per specializzarsi nella gestione dei soli casi COVID-19, le risorse umane, le attrezzature e i farmaci avrebbero potuto essere completamente ottimizzati in alcuni ospedali.

“Tutti i letti potevano essere usati, quindi il tasso di mortalità avrebbe potuto essere più basso perché si sarebbe concentrato su COVID-19 invece di trattare solo un certo numero di pazienti COVID-19 limitati nelle stanze di isolamento degli ospedali”, ha detto.

“Potrebbe essere che un paziente fosse inizialmente lievemente malato, ma poi non sia riuscito a ricevere un’assistenza sanitaria adeguata mentre la persona è diventata più debole”, ha detto.

I dati attuali mostrano che circa la metà dei casi COVID-19 del paese sono stati riportati a Jakarta, rendendolo l’epicentro dell’epidemia in Indonesia. Mentre i servizi sanitari di Jakarta si sono fatti avanti per far fronte, il dott. Partakusuma ha affermato che non si sa immediatamente se anche altre regioni sono sopraffatte perché non hanno ancora tanti casi.

“Le strutture degli ospedali regionali non sono ancora del tutto adeguate. Ma è un processo in corso “, ha detto.

Secondo i dati della Banca mondiale, l’Indonesia ha 1,2 letti d’ospedale per ogni 1.000 persone. In confronto, la Malesia e Singapore hanno rispettivamente 1,9 e 2,4.

Partakusuma ha anche osservato che il numero di test condotti in Indonesia è considerato di fascia bassa rispetto ad altri paesi in Asia, soprattutto perché ha una popolazione di 260 milioni. A partire da mercoledì, l’Indonesia ha condotto circa 55.000 test.

In confronto, la Malesia ha condotto oltre 115.000 test, su una popolazione di 32,6 milioni. Singapore ha condotto oltre 80.000 test. La sua popolazione è di 5,7 milioni.

Attualmente ci sono più di 7.700 casi COVID-19 in Indonesia, con oltre 640 decessi segnalati.

PROVE MASSIVE, NECESSARI DATI PIÙ AFFIDABILI

Gli esperti concordano ampiamente sul fatto che siano necessari ulteriori test COVID-19 e dati affidabili, in modo da poter vedere un quadro più accurato della pandemia.

Il dott. John MacArthur, direttore nazionale dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie in Thailandia, ha sottolineato: “I test in Indonesia sono condotti in modo limitato e di solito tra quei pazienti che sono molto più malati”.

“Ciò può comportare un tasso di mortalità più elevato perché il denominatore è più basso, senza il gran numero di casi asintomatici o lievemente sintomatici.”

Scoppio della malattia di coronavirus (COVID-19) a Jakarta, Indonesia
Un personale della Croce Rossa indonesiana, indossando una tuta protettiva, spruzza un disinfettante su un palo di un campo sportivo polivalente in una zona densamente popolata, in mezzo alla diffusione della malattia da coronavirus (COVID-19) a Jakarta, Indonesia, 4 aprile 2020. (Foto: Reuteres / Willy Kurniawan)
Il professor Zubairi Djoerban, capo della task force COVID-19 presso l’Associazione medica indonesiana ha aggiunto: “Siamo ora sulla punta di un iceberg in cui il numero di casi segnalati non è uguale alla realtà in cui il numero di casi reali è maggiore probabilmente più in alto “.

“Il picco sarà tra maggio e giugno quando avremo diagnosticato circa 106.000 persone, quindi il tasso di mortalità sarebbe più vicino alla realtà”, ha detto il professor Djoerban.

Il presidente Joko Widodo ha già chiesto ulteriori test, nonché trasparenza dei dati. Secondo quanto riferito, il governo ha affermato di aver aumentato la capacità di condurre 12.000 test al giorno.

Gli intervistati hanno inoltre sottolineato che il processo di raccolta dei dati dovrebbe essere migliorato.

Il dott. Hasbullah Thabrany, esperto di salute del think tank ThinkWell Global, ritiene che coloro che sono stati curati negli ospedali fossero già gravemente malati, poiché non sono stati rilevati in precedenza a causa della mancanza di test nella comunità.

Pertanto, è importante che siano disponibili dati che mostrano il numero di giorni in cui i pazienti COVID-19 muoiono in media, dopo essere risultati positivi. Ci dovrebbero anche essere ulteriori informazioni sulle condizioni in cui si trovavano i pazienti quando sono stati ammessi, ha affermato.

I lavoratori organizzano bare per le vittime della malattia di coronavirus (COVID-19) a Bekasi
I lavoratori sistemano le bare per le vittime della malattia di coronavirus (COVID-19) a Bekasi, Provincia di Giava Occidentale, Indonesia, 1 aprile 2020 in questa foto scattata da Antara Foto. Antara Foto / Fakhri Hermansyah / via REUTERS
“Questo spiegherà quindi se la morte è stata causata dalla qualità del servizio (sanitario) o se i pazienti sono stati ricoverati troppo tardi.

“Se è quest’ultimo, potrebbe essere dovuto alla mancanza di disciplina da parte loro o perché non avevano accesso all’assistenza sanitaria”, ha detto il dott. Thabrany a CNA.

Ha anche detto che dovrebbero essere diffusi dati su quante persone sono state respinte negli ospedali a causa di sovraccapacità.

In una conferenza stampa di giovedì, il dott. Wiku Adisasmito, il capo della squadra di esperti della task force nazionale COVID-19, ha spiegato: “L’alto tasso di mortalità di COVID-19 per l’Indonesia in questo momento, è dovuto alla limitazione della diagnosi precoce e diagnosi tardiva. “

Con gli sforzi per aumentare la capacità di laboratorio, più risorse umane e miglioramenti nella qualità dei dati, i dati sulla mortalità in Indonesia diventeranno più affidabili in futuro, ha previsto.

Fonte: CNA / ks (aw)

Conclusioni

Più 285 casi ieri e sembra farsi preoccupante la situazione  Cebu (dei 285 casi  40 sono di Cebu)  in particolare nella prigione Bagong Buhay Rehabilitation Center la più sovrapopolata del’intero paese e con 210 casi accertati. L’estensione della Quarantena è stato un atto dovuto, non si è nelle condizioni come per il Vietnam visto ieri e c’è chi sta peggio come l’Indonesia,  che riprenderò dopo.

I test condotti fino ad ora del Paese sono 85K circa.

Primo caso a Puerto Princesa e a Leyte mentre Baguio si prepara a ritornare ad una vita normale. Si aggrava la posizione del cop che ha ucciso il militare con traumi mentali ad un check point perchè non era armato di un revolver come era parso all’inizio e potrebbe essere accusato di omicidio. Una donna che aveva partorito venerdì scorso non potrà mai essere mamma perchè è morta a seguito di complicanze dopo essere rigettata per un motivo o per un altro (tra cui economici) da 6 ospedali.

 In Cina più di 89 milioni di maschere sono state confiscate perchè inefficaci e di povera qualità. 

Bello l’articolo “EXPLAINER: Who are the Filipino middle class?” che fa un quadro delle calssi econimico sociali del Paese.

Ci si domanda perchè lIndonesia ha il più alto tasso di mortalità di covid-19? Diversi sono i fattori spiegano gli esperti, tra cui una salute generale non idonea e lacune nel sistema sanitario, si aggiunge che gli indonesiani siano forti fumatori.  il tasso di mortalità nel paese è stato costantemente elevato tra l’8% e il 9 per cento. Questa cifra, calcolata dividendo il numero di morti per il numero di casi, è la più alta in Asia.

Il tasso di mortalità nelle Filippine è di circa il 6,5 per cento, mentre i dati per Singapore e la Malesia sono rispettivamente dello 0,1 per cento e dell’1,7 per cento circa.

Il tasso di mortalità in Cina è di circa il 5,6 per cento, mentre i numeri per il Giappone e la Corea del Sud sono compresi tra il 2 e il 3 per cento.

“Il picco sarà tra maggio e giugno quando avremo diagnosticato circa 106.000 persone, quindi il tasso di mortalità sarebbe più vicino alla realtà”, ha detto il professor Djoerban.

Dopo aver letto ciò ho voluto confrontare questi dati con l’Italia ed è venuto fuori questo grafico che mostra la ratio tra i casi di morte e i casi confermati di covid-19  (potete calcolare tutti i grafici anche voi a questo sito Our World in Data 

Case fatality rate of the ongoing COVID-19 pandemic

fatality rates covid-19 April, 26
fatality rates covid-19 April, 26

Ho omesso la Francia la più alta fra tutti. Ma voi potete aggiungerla e così per tutti i paesi del mondo. Le Filippine sono dietro all’Indonesia e si dista di poco dalla media mondiale ma ancora sotto e sopra la Cina.

Mi auguro che l’estensione della Quarantena non possa far altro che migliorare la situazione attuale e di poter arrivare ad una maggiore chiarezza da parte delle istituzioni mondiali. 

Giovanni, Metro Manila

reciprocal influence y-tube channel
reciprocal influence y-tube channel

Hits: 17

subscribe reciprocal influence y-tube channel

Related Posts

Venti di guerra in Asia: Philippines

Venti di guerra in Asia: Philippines

Venti di guerra in Asia: Philippines Locsin presenta un'altra protesta diplomatica mentre 240 navi cinesi sciamano nel Mar delle Filippine occidentali Patricia Lourdes Viray (Philstar.com) - April 14, 2021 - 8:34am MANILA, Filippine - Il massimo esponente diplomatico...

0 Comments

0 commenti

Rispondi

Pin It on Pinterest

Share This