+39 388 388 35 13 [email protected]

Coronavirus Manila Luc Montagnier – premio Nobel e scopritore dell’HIV – PRIMUM NON NOCERE

21 Aprile 2020

Comments

Contents hide
1 Coronavirus Manila Luc Montagnier – premio Nobel e scopritore dell’HIV – PRIMUM NON NOCERE

Coronavirus Manila Luc Montagnier – premio Nobel e scopritore dell’HIV – PRIMUM NON NOCERE

DOH COVID-19 CASE BULLETIN #037

As of 4PM today, April 20, 2020, the Department of Health reports 200 new cases (PH6260-PH6459) of COVID-19. 

https://www.facebook.com/OfficialDOHgov/photos/a.157979910879936/3244691355542094/?type=3&theater

Philippines logs 200 new COVID-19 cases, 41 new recoveries

WHO insists it sounded coronavirus alarm from the start

‘More harm than good’: Local governments told to stop using disinfection tents, misting

Palace: No martial law

MICT operational levels back to normal

40 RITM staff infected, but asymptomatic

MANILA, Filippine – Quaranta dipendenti del Research Institute for Tropical Medicine, il principale centro di test del paese per la malattia di coronavirus 2019 o COVID-19, hanno dato risultati positivi al virus.

Ma ieri la direttrice della RITM, Celia Carlos, ha dato la certezza che la struttura non si chiuderà e ridurrebbe le sue operazioni solo dando priorità al trattamento dei campioni raccolti dai loro dipendenti.

Carlos ha osservato in un’intervista con la CNN Filippine che i loro lavoratori infetti avevano solo lievi sintomi e ora sono in quarantena nei dormitori RITM.


Coloro che hanno sintomi gravi sono stati ammessi negli ospedali.

A seguito di ciò, il RITM sta richiedendo l’aumento della sua forza lavoro di 40 lavoratori. Ha anche fatto la disinfezione delle strutture.


Domenica scorsa, il sottosegretario alla sanità Maria Rosario Vergeire ha annunciato che le operazioni di RITM erano state ridimensionate per garantire la sicurezza dei suoi lavoratori. Ha ammesso che questo sviluppo avrebbe un impatto sul numero di casi confermati di COVID-19 segnalati ogni giorno.

Vergeire ha riferito ieri in una conferenza stampa che 55.465 persone sono state testate in 17 laboratori accreditati del Dipartimento della Salute (DOH).

Di quel numero, un totale di 34.350 casi sono stati trattati presso il RITM; 2.699 presso il Centro medico Vicente Sotto; 3.107 all’ospedale generale di Baguio; 1.590 alla Croce Rossa filippina a Mandaluyong; 1.264 nell’Università delle Filippine-National Institutes of Health; 1.118 nell’ospedale di San Lazaro; 1.612 nella città di Quezon a St. Luke; 130 nell’ospedale generale cinese; 179 in Detoxicare Molecular Diagnostic Laboratory; 2.365 in Lung Center of the Philippines; 101 all’ospedale Victoriano Luna; 265 in The Medical City; 568 nel Makati Medical Center; 1.646 nel Centro medico di San Luca Taguig; 2.402 nel centro medico delle Filippine meridionali; 1.903 nel Western Visayas Medical Center e 174 nel Bicol Regional Diagnostic Laboratory.

Vergeire ha affermato che tre delle otto strutture di quarantena della comunità di Metro Manila hanno accettato pazienti COVID-19, tra cui il Centro di riabilitazione Las Piñas, che ha ricoverato 26 pazienti, e il Rizal Memorial Coliseum con 17.

Nel frattempo, 56 laboratori hanno presentato domande al DOH per diventare un laboratorio subnazionale per COVID-19.

La Food and Drug Administration ha anche approvato 16 kit di test rapidi per anticorpi dal 16 aprile.

Il direttore generale della FDA Eric Domingo ha affermato che i kit di test hanno completato i requisiti documentali necessari e sono stati sottoposti a revisione e valutazione.

I kit di test rapidi rilevano la presenza di anticorpi nel sangue o nel siero di un individuo. Ma poiché possono produrre risultati falsi negativi e falsi positivi, i campioni testati utilizzando questi kit devono essere sottoposti a test di conferma mediante RT-PCR o reazione a catena della polimerasi in tempo reale che misura la carica virale in un corpo.

Domingo ha affermato che ciascuno dei kit può variare e deve essere somministrato solo da professionisti sanitari qualificati.

Poiché a DOH sono state autorizzate più istituzioni per condurre test COVID-19, il segretario di gabinetto Karlo Nograles ha dichiarato che il governo ha approvato le linee guida per i test ampliati nel tentativo di rafforzare le sue capacità di test per contenere il virus e ottenere un quadro più chiaro dell’infezione.

“Con il governo ora focalizzato su test estesi e i governi locali ora in grado di condurre i propri test, vorremmo toccare alcune delle linee guida in merito”, ha dichiarato Nograles in una conferenza stampa di ieri.

Secondo le linee guida, i test estesi coprono tutte le persone che sono a rischio di contrarre l’infezione da COVID-19, inclusi casi sospetti o persone con storia di viaggio nei paesi colpiti ed esposizione o contatto con casi confermati, indipendentemente dal fatto che presentino o meno sintomi; e operatori sanitari con possibile esposizione.

Le linee guida hanno anche raggruppato gli individui a rischio in quattro, disposti in ordine di necessità dal più alto al più basso per i test.

Il sottogruppo A è composto da pazienti o operatori sanitari con sintomi gravi o critici e con storia di viaggio in paesi infetti o in contatto con un caso confermato.

Il sottogruppo B è composto da pazienti o operatori sanitari con sintomi lievi, che sono appena venuti da un viaggio all’estero, hanno avuto contatti con casi confermati e sono considerati vulnerabili come anziani, donne in gravidanza e persone con condizioni mediche esistenti.

Il sottogruppo C si riferisce a pazienti o operatori sanitari con sintomi lievi, che sono appena venuti da un viaggio all’estero e hanno avuto contatti con un caso confermato.

Il sottogruppo D è composto da pazienti o operatori sanitari senza sintomi ma con precedenti di viaggio nei paesi colpiti e in contatto con casi confermati.

“A causa della carenza globale di kit di test e della limitazione della capacità locale per i test, è necessario razionalizzare i test disponibili e dare la priorità ai sottogruppi A e B. Tuttavia, in vista dell’espansione della capacità di test e per garantire la sicurezza della forza lavoro sanitaria, sottogruppo C sarà testato e gli operatori sanitari avranno la priorità “, ha detto Nograles. – Con Alexis Romero, Ce

Doctor airs frustration over learning he’s infected with COVID-19 almost 2 weeks after being tested

CDO vlogger to face raps for enticing viewers to leave homes amid quarantine

Chinese experts say home quarantine for COVID-19 patients not effective

Quarantine helping flatten COVID-19 curve – expert

Management of Taguig condo to seek legal action vs cops who barged into compound

Recent data suggests the Philippines is doing better in flattening the curve

Sweden Says Controversial Virus Strategy Proving Effective 

IL COVID-19 SCOMPARIRÀ DA SOLO A BREVE! (Luc Montagnier – premio Nobel e scopritore dell’HIV)

In Giappone i politici si tagliano lo stipendio: “Gesto di responsabilità verso i cittadini”

Coronavirus, i ministri e i deputati bulgari rinunciano all’intero stipendio fino alla fine dell’emergenza

Coronavirus e viaggi: test sierologici prima di volare, Emirates è la prima

Covid-19, forse la svolta. Gli esperti: “Non c’e’ bisogno di terapia intensiva, si cura a casa con l’eparina”

“Io vorrei restare a casa”. Come aiutare le persone senza fissa dimora?

Conclusioni

Sono stanco, spero solo oggi, stanco di capire quali notizie siano vere, chi seguire e chi no.

Sto sentendo l’intervista a Luc Montagnier, premio Nobel per la Medicina, che dice che forse ci sarà una possibilità che il virus scomparirà da solo. Ma dice anche tante altre cose e arriva a  delle conclusioni come per esempio che il virus è stato manipolato in un laboratorio cito “è stato fatto un lavoro da orologiao” perchè ipotizza si voleva trovare un vaccino per l’HIV. Che i virus sono agenti che cambiano in continuazione, che la versione ufficiale della Cina è che il virus viene dal mercato di Wuhan, cosa che non è vera.

Gli Stati Uniti sono al corrente e hanno finanziato una parte delle ricerche di Wuhan.

La natura non accetta qualsiasi cosa, si può fare qualsiasi cosa alla natura, se si fa una costruzione artificiale, questa ha poche possibilità di soppravvivere, ciò vuol dire, che la natura ama le cose armoniose e chi ne è estraneo per esempio un virus che viene da un altro virus non è ben tollerato.

E alla domanda “Sig. Montagnier che bisogna fare oggi?” risponde:

“Fare l’analisi delle sequenze, seguire l’evoluzione genetica, attraverso prelevamenti e isolamento del virus nei pazienti e quindi farne il sequenziamento. Se la mia previsione è esatta si troveranno sempre più virus mutanti inattivi e certamente questo deve essere legato alla perdita del potere patogeno di questo virus, dunque le conseguenze gravi dell’infezione scompariranno.”

Parla anche delle onde elettromagnetiche che possono essere utilizzate per distruggere delle sequenze di DNA. Nella regione di Wuhan ci sono circa 10.000 antenne 5g e queste hanno potuto contribuire al potere patogeno del virus.

Conclude dicendo che c’è una possibilità che questo virus si distruggerà da solo.

Ultima domanda: “C’è stato un errore etico a nell’aver voluto  associare il Covid all’HIV?” risposta del premio Nobel ” Io credo di si”. 

PRIMUM NON NOCERE

Poi leggo statistiche, elencazioni di numeri e mi sembrano tutte sballate come quelle che si basano su uuun numero basso di test, senza contare che ci sono test più affidabili e altri no.

Inutile dirvi tra tutte le news di oggi, tra quelle locali e non di ascoltare almeno l’intervista del Premio Nobel per la Medicina e farvene un’idea. 

Giovanni, Metro Manila

Hits: 21

subscribe reciprocal influence y-tube channel

Related Posts

Venti di guerra in Asia: Philippines

Venti di guerra in Asia: Philippines

Venti di guerra in Asia: Philippines Locsin presenta un'altra protesta diplomatica mentre 240 navi cinesi sciamano nel Mar delle Filippine occidentali Patricia Lourdes Viray (Philstar.com) - April 14, 2021 - 8:34am MANILA, Filippine - Il massimo esponente diplomatico...

0 Comments

0 commenti

Rispondi

Share This
×

Powered by WhatsApp Chat

×